Forte Sant'Andrea

Forte S. Andrea o Castelnuovo venne realizzato nella prima metà del XVI secolo incorporando una precedente costruzione fortificata sopravvissuta solo nell'antico mastio centrale che caratterizza ancora oggi il forte.

Opera dell'architetto veronese Michele Sanmicheli, autore di numerose costruzioni civili e militari rimaste celebri in tutti i domini della Serenissima, sorge su uno scanno sabbioso posto di fronte alla bocca di porto di Lido, l'ingresso principale dal mare alla laguna ed alla città di Venezia. Con le sue cannoniere a pelo d'acqua rendeva quasi impossibile l'ingresso di eventuali navi nemiche nella città, anche grazie ad una catena tesa con il prospiciente Forte di S. Niccolò , realizzato, anch'esso nel XVI secolo, sul preesistente Castelvecchio, costruzione medioevale di cui non rimane alcuna traccia.

Per la particolare posizione strategica all'ingresso della laguna, il forte fu pensato e realizzato con una combinazione di particolari tecno-militari, rimasti validi per più di tre secoli, ed estetici, in quanto biglietto da visita della città. Un aspetto quest'ultimo tutt'altro che irrilevante per questioni di ordine politico legate al prestigio ed all'immagine che la Serenissima voleva dare di se stessa, e che ha portato alla costruzione di un maestoso portale frontale che ne caratterizza ancora oggi la struttura.